ekoe-stoviglie-monouso

Monouso ecologico e compostabile per stabilimenti balneari

A cura di Marte

Tempo di lettura circa 3 minuti

Oggi l’infelicità del mare si rivela nelle lacrime di rifiuti che ci rende quotidianamente sulle coste oppure nei suoi figli acquatici che uccidiamo quotidianamente con il nostro comportamento incivile di lasciare in giro la spazzatura.

Monouso-ecologico-e-compostabile-per-stabilimenti-balneari

E allora che cosa ci possiamo portare adesso, dalle spiagge?

Se vogliamo bene al nostro fratello mare, potremmo riportarci un po’ di spazzatura.

Se hai uno stabilimento balneare, il mare è veramente tuo fratello, con la sua bellezza ti aiuta a rendere la tua attività più attraente per i turisti. E tu come puoi ringraziarlo?

In primo luogo tenendolo pulito e chiedendo alla tua clientela di fare altrettanto.

Ma puoi anche aiutare la tua clientela: se offri l’asporto in contenitori compostabili, nessuno sarà in difficoltà al momento di smistare i rifiuti: piatto, bicchiere, tovagliolo e posate andranno insieme alle lische dei pesci nel contenitore della frazione organica.

Non ti sembra tutto più pratico?

Le vedi anche tu la speranza e la saggezza nei compostabili?

Plastic-Free
Plastic free certification

Lo stabilimento balneare diventa ecologico e mantiene il mare pulito con le cannucce compostabili

Gli stabilimenti balneari che vogliono mantenere il mare pulito devono fare i conti ogni anno ad inizio estate con la scelta degli accessori per i servizi di catering e ristorazione. Non potrebbe quindi esserci momento migliore per affrontare un problema serio che ha gravissime ricadute sull'ambiente e sull'economia: stiamo parlando dei miliardi di cannucce che, come gli altri rifiuti in plastica, vengono riversate nei mari e rappresentano una forma di inquinamento e distruzione senza precedenti.

Un danno per l'ambiente e per l'economia, cambiare si può con il monouso biocompostabile

Il problema ambientale è evidente: non soltanto il livello di inquinamento delle nostre acque è allarmante, portando alla distruzione di interi ecosistemi, ma da quelle acque noi ricaviamo cibo che diventa una fonte di intossicazione per il nostro organismo. La plastiche, infatti, impiegano anche secoli a disfarsi, si frammentano in pezzetti così piccoli che i pesci le scambiano per plancton e finiscono così facilmente sulle nostre tavole e nel nostro stomaco.

Chi lavora nella balneazione, inoltre, sa bene quanti soldi è necessario spendere ogni anno per ripulire le spiagge dai rifiuti di plastica prima dell'apertura della stagione. Si tratta di un danno economico enorme che potrebbe essere ridotto con alcuni accorgimenti.

Quello che dobbiamo fare, insomma, è difendere il mare, splendido scenario delle nostre vacanze e dei nostri migliori momenti di relax, nonché preziosa risorsa economica, e anche pensare un po' a noi stessi come organismi che hanno un continuo scambio con l'ambiente: dove l'ambiente è inquinato, si inquina anche il nostro corpo.

Sempre più voci contro la plastica: Terni prima città italiana plastic straw free

no-plastic-logo
no-plastic-logo

Come evitare l’inquinamento di mare e spiagge

Cosa può fare allora di concreto un balneatore per dare un contributo positivo alla situazione?

Un primo passo veramente significativo è quello di scegliere materiali ecologici per il proprio esercizio commerciale, e in particolare cannucce compostabili. La cannuccia, infatti, è uno strumento fondamentale per chi serve bevande all'aperto: risolve il problema igienico, è pratica e usa e getta.

Il monouso, però, come abbiamo visto, nasconde delle insidie pericolose, perciò è bene compiere una scelta responsabile e scegliere quello in materiali compostabili e biodegradabili. È incredibile pensare che un oggetto così piccolo possa provocare un problema così grande, ma per fortuna è uno dei casi in cui le iniziative individuali possono davvero fare la differenza

Il pubblico, oggi, è sempre più sensibile alle questioni ambientali.

Le scelte di questo tipo, sostenute da un'etica coraggiosa, sono sempre più apprezzate. Al balneatore ne verrà quindi anche un vantaggio in termini di immagine: etico, responsabile, coraggioso, lungimirante, rispettoso del bene pubblico, sensibile, tutti attributi positivi che rendono il commercio ecosostenibile un modello da imitare. Scelte del genere non passano inosservate e colpiscono nel segno.

Scelgo le cannucce compostabili: che differenza c'è?

In termini di funzionalità e forma, tra le cannucce compostabili e quelle di plastica non c'è alcuna differenza, mentre in termini di vantaggio ambientale la bilancia pende decisamente a favore delle compostabili. Per il resto, sono flessibili, monouso, colorate esattamente come quelle tradizionali, e persino personalizzabili.

Questo è il momento giusto per fare la scelta migliore. Potete navigare sul nostro sito per scoprire tutto quello che Ekoe può fare per una ristorazione balneare responsabile: cannucce, bicchieri, stoviglie in generale, tutto compostabile e biodegradabile. Potete anche richiedere un campione e iniziare subito la vostra nuova avventura all'insegna dell'eco-friendly.

2 comments on “Monouso ecologico e compostabile per stabilimenti balneari”

  1. Salve sono la titolare di uno stabilimento balneare a Marina di Ravenna, sarei interessata ad avere un vs listino per una eventuale collaborazione futura. Mi interessano in particolar modo i prezzi dei bicchieri soprattutto quelli di cui ho largo consumo, nello specifico quelli con tacca 250, con tacca 300 e con tacca 400
    Cordialmente
    Morelli Giorgia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

magnifiercrosschevron-downtext-align-left
Carrello della spesa
Apri la chat
Benvenuto in Ekoe, ci siamo tutti i giorni dalle 9.00 alle 19.00 ma non di sabato e di domenica ma soprattutto nessun robot che risponde, come possiamo aiutarti?
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram