La bella stagione è alle porte e con essa aumenteranno a dismisura le manifestazioni all’aperto: eventi, sagre, concerti, feste patronali e serate in discoteca.

Nel periodo estivo il consumo di plastica monouso aumenta sensibilmente, aggravando tutte le problematiche che ne derivano a livello di impatto sull’ambiente.

Nei luoghi deputati all’intrattenimento di un gran numero di persone è quasi inevitabile ricorrere al monouso, ma per fortuna c’è chi si preoccupa di sostituire quello plastico con prodotti compostabili, scegliendo prodotti che non hanno bisogno di centinaia di anni per biodegradarsi, ma che se trattati correttamente possono diventare “compost” in 90/120 giorni.

E’ il caso della Discoteca Kursaal di Bordighera (Lungomare Argentina, 12), che ha scelto di utilizzare: piatti in polpa di cellulosa con spalmatura in mater-b e posate in CPLA per l’apericena; bicchieri bioplastici in PLA e cannucce in apinet per i suoi cocktails e per le “cannucciate”.

Tutti prodotti che posso essere smaltiti nella frazione umida, certificati per la compostabilità e per il contatto con gli alimenti e che non rilasciano alcuna sostanza tossica a contatto con cibi e bevande.

Una scelta responsabile, consapevole e di qualità, che assume anche un valore fortemente simbolico quella fatta dal Kursaal, poichè questa splendida discoteca sorge proprio di fronte al mare Ligure ed è proprio il mare e il suo delicato ecosistema ad essere stato maggiormente colpito dall’inquinamento di plastiche e microplastiche.

Il Kursaal di Bordighera è sicuramente una delle prime discoteche in Italia, e forse al mondo, ad aver intrapreso questa strada.

Noi di Ekoe li ringraziamo per aver scelto di affiancarci lungo il cammino da noi intrapreso anni orsono. Speriamo che sempre più realtà facciano lo stesso, perchè è una battaglia che ci riguarda tutti e ognuno può e deve fare di più per vincerla.

discoteca ecologica plastic free
discoteca ecologica plastic free