New York vieta le vaschette per alimenti monouso in polistirolo

>>New York vieta le vaschette per alimenti monouso in polistirolo

Dall’inizio del 2019 la città di New York si aggiunge alle molte altre città Americane che vietano l’uso delle vaschette monouso per alimenti in polistirolo espanso (EPS), noi abbiamo l’alternativa realizzata con vaschette monouso per alimenti compostabili certificate in polpa di cellulosa.

Se fino a pochi decenni fa era del tutto normale comprare sfuso, cucinare partendo da ingredienti freschi e servire le pietanze con stoviglie e contenitori riutilizzabili, le nostre abitudini sono ad oggi molto cambiate.

E’ sufficiente entrare nei supermercati, nella gran parte delle mense di ogni genere, in ogni gastronomia o locali con cibo da asporto: contenitori per alimenti in plastica, in tutti i suoi differenti polimeri, abbondano ovunque.

L’American Academy of pediatrics ha da poco lanciato un monito ai genitori: evitate di far mangiare ai bambini il cibo contenuto nella plastica e con stoviglie di plastica.

La principale criticità è dovuta alla migrazione di sostanze tossiche nei cibi, aspetto che può essere favorito soprattutto dalle temperature elevate e dalla presenza di grassi negli alimenti.

Si tratterebbe di interferenti endocrini in grado di alterare la funzione degli ormoni influenzando negativamente l’equilibrio dell’organismo, specie nei bambini.

L’istituto Federale Tedesco (BFT) ha studiato la migrazione dell’alluminio scaldando gli alimenti per due ore dentro le vaschette. Il risultato è allarmante, si è riscontrato una presenza di questo metallo nel cibo cinque volte superiore alla quantità ammessa (Fonte Ecocentrica).

I danni dello stirene

Ma torniamo al Polistirene o Polistirolo appena bandito nella Grande Mela.

Usato sia per le vaschette per alimenti monouso (carne, pesce) che come contenitore da asporto perché ottimo isolante termico, ha un livello di sicurezza controverso perché contiene una sostanza dannosa: lo stirene. Proprio per questo, spesso le vaschette per il gelato hanno un’ulteriore vaschetta al loro interno perché non ritenute del tutto sicuro.

Dunque come facciamo? Sarebbe consigliabile iniziare dall’acquistare in modo più consapevole, evitando prodotti troppo imballati e nel rispetto delle materie prime che servono per la produzione.
Dove invece è necessario ricorrere alle vaschette monouso per alimenti compostabili certificate, la scelta dovrebbe ricadere su prodotti più ecologici come le soluzioni compostabili.

Ekoe vi offre le vaschette in plastica bio termosaldabili

Ekoe società cooperativa offre contenitori per alimenti di ogni forma e capienza, vaschette in plastica bio per cibi freddi, in polpa di cellulosa per temperature elevate inclusa la cottura in forno e con coperchio per l’asporto.

I nostri prodotti possono essere termosaldati con pellicola compostabile sostituendo la convenzionale pellicola che può contenere ftalati-pvc, altre sostanze dannose da evitare

Le vaschette biodegradabili certificate a norma Uni 13432 non rilasciano sostanze chimiche tossiche, sono valide per alimenti e non ne alterano il sapore. Le caratteristiche di compostabilità prevedono che a fine utilizzo, il prodotto venga smaltito nella frazione organica per diventare humus nell’arco di tre mesi.

Si tratta quindi di contenitori biodegradabili per asporto completamente naturali ed ecosostenibili dalla nascita allo smaltimento.

Contenere il consumo di plastica fa bene alla nostra Salute (come da indicazioni citate anche dall’Istituto superiore di Sanità) e all’ambiente.

By | gennaio 9th, 2019|Sviluppo sostenibile|0 Commenti

About the Author:

Giuseppe Sarua Cinquegrana padre e socio fondatore di Ekoe, formazione umanistica.

Scrivi un commento

×
Ciao, siamo aperti e rispondiamo velocemente dalle 09,00 alle 19,00 dal lunedì al venerdì . Possiamo aiutarti in qualche modo?