ekoe-stoviglie-monouso

Dove si butta l'olio di frittura

A cura di Michele Dona

Tempo di lettura circa 2 minuti

Ti stai chiedendo dove si butta l’olio di frittura?

Grazie per esserti fermato a pensare ed aver evitato un piccolo disastro ambientale.

Con la nostra attività cerchiamo sempre di ridurre al minimo l’impatto ambientale dei servizi di ristorazione e non solo.

Annullare, o almeno contenere, l’uso della plastica di origine fossile potrebbe però non essere sufficiente senza un corretto smaltimento anche dei rifiuti di origine organica.

Alcuni rifiuti organici, infatti, possono risultare estremamente nocivi se non smaltiti correttamente come l’olio esausto.

olio frittura dove si butta

Perché l’olio esausto è pericoloso?

L’olio esausto è in grado di mettere a repentaglio la potabilità dell’acqua se finisce nelle falde acquifere.

Per questa ragione non va mai scaricato nel water o nel lavandino.

Neanche versare l’olio sulla terra va bene perché la rende sterile e impedisce alle piante di assumere le sostanze nutritive.

Appoggiare il contenitore pieno d’olio vicino ai bidoni dell’indifferenziato è altrettanto sbagliato; non solo non verrà ritirato ma potrebbe rompersi creando uno spiacevole inconveniente per voi e i vicini.

Come smaltire correttamente l’olio

Una volta utilizzato l’olio va conservato in un contenitore di plastica o di vetro e portato in un’isola ecologica.

In ogni città ci sono dei luoghi di raccolta degli oli esausti che potete trovare comodamente su Google.

Molto spesso anche i supermercati con gastronomia dispongono degli appositi bidoni per lo smaltimento degli oli esausti. Provate a chiedere.

Carta per fritti unta, dove buttarla?

Un caso a parte è la carta per fritti.

Una volta finito il nostro cartoccio di patate fritte (o se preferite un cuoppo) il buon senso ci potrebbe fare pensare che il bidone giusto da puntare sia quello della carta ma si tratta di un errore.

La carta dopo aver assorbito l’olio non è più riciclabile in quanto carta perché l’olio non rende più separabili le fibre che la compongono.

Carta e tovaglioli che hanno assorbito l’olio possono essere gettati nel rifiuto organico.

Dove buttare la carta oleata?

Per completare questa piccola guida ai rifiuti unti e unticci vediamo il caso della carta oleata a doppio strato.

Questa tipologia di carta è composta da uno strato di carta e da uno in plastica (molto spesso ancora di origine fossile).

Per smaltire correttamente un foglio di carta oleata con rivestimento in plastica fossile dovete separare i due strati. Potrebbe sembrare complicato ma è più facile del previsto: basta cercare il punto di giunzione negli angoli.

Le carte oleate con inserto in PLA invece possono essere gettate nel rifiuto organico.

La bellezza dei gesti consapevoli è l’unico modo per salvarci dai danni dei consumi spensierati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

magnifiercrosschevron-downtext-align-left
Carrello della spesa
Apri la chat
Benvenuto in Ekoe, ci siamo tutti i giorni dalle 9.00 alle 19.00 ma non di sabato e di domenica ma soprattutto nessun robot che risponde, come possiamo aiutarti?
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram