Sacchetti Mater Bi

>Sacchetti Mater Bi
Sacchetti Mater Bi 2018-12-03T16:02:52+00:00
pulsante-scarica-il-listino
pulsante-contatta
pulsante-spedizione-gratis
pulsante-personalizzazione
pulsante-foreign-trade
pulsante-convezioni
pulsante-resi
pulsanti-info-ed-ordini
consegna media

Shopper e sacchetti biodegradabili e compostabili in Mater Bi ed eviti le multe

Shopper-e-sacchetti-biodegradabili-e-compostabiliIn Italia dal primo gennaio 2018 entrerà in vigore una legge che cambierà le abitudini dei commercianti di prodotti alimentari e dei loro clienti, rendendoci tutti più tecnologici.

Non si tratta però di attrezzature automatizzate o robot alla cassa ma dei semplici sacchetti dell’ortofrutta e di ogni altra shopper preposta a contenere alimenti (per chiarezza si tratta di tutte le buste ultraleggere con spessore inferiore ai 15 micron).

Forse vi starete chiedendo cosa ci possa essere di innovativo in una busta?

Ad essere innovativo in questo caso è il materiale della busta, uno speciale polimero compostabile chiamato Mater-Bi, che renderà la vita di tutti i giorni più sostenibile.

Si tratta forse di una delle innovazioni che avranno il maggior impatto sull’ambiente e che ci auguriamo si diffonda, nel più breve tempo possibile, come nuova normalità a livello globale.

Nel proseguo dell’articolo cerchiamo di fare il punto su diversi aspetti che ruotano attorno alle shopper compostabili, dalla loro produzione al costo finale sulla spesa dei clienti.

Come viene prodotto il Mater Bi

Il Mater-Bi è una bioplastica compostabile al 100% realizzata con parti di origine vegetale e poliesteri biodegradabili.
Il brevetto di questo innovativo materiale è detenuto da Novamont, una società italiana che basa la propria attività sulla stretta relazione tra chimica, ambiente e agricoltura.

La ricerca applicata su questo materiale è in costante sviluppo e ad oggi siamo arrivati alla IV generazione.
Un processo innovativo che ha permesso di ridurre sempre di più la carbon footprint di queste speciali bioplastiche.

Il Mater Bi viene prodotto in polimeri granulari, i quali vengono poi lavorati per realizzare svariati prodotti di uso quotidiano, sempre nel rispetto della qualità e degli standard di resistenza.

I prodotti in Mater Bi più comuni sono: sacchetti per la spesa (sia le shopper che le buste per l’ortofrutta), sacchetti dell’umido, posate e stoviglie, bicchieri e contenitori; ma ci sono prodotti per attività produttive come le reti per la raccolta frutta e molto altro (vedi il video).

Il vantaggio (enorme) dei sacchetti compostabili

Per rendersi conto di quale sia la portata di questa “rivoluzione dei sacchetti” è necessario interrogarsi su quanto incidono le normali buste di plastica sul clima.

Il primo parametro da confrontare è l’emissione di gas generata dalle normali plastiche rispetto alle bioplastiche; per questo tema vi rimandiamo al sito Time For Change.

Il secondo aspetto da tenere in considerazione è il livello di sversamento di plastica in mare.
Secondo il rapporto di Legambiente sono 500 le tonnellate di rifiuti in plastica che complessivamente galleggiano nel Mediterraneo.

Il problema della plastica in mare non è dovuto solo alle attività industriali, infatti secondo il sito nonsprecare.it il 54% dei rifiuti plastici in mare è di origine domestica.
E l’Italia è uno dei paesi leader negli impianti di raccolta differenziata.

I danni causati della plastica in mare, oltre a metter a repentaglio un ricchissimo ecosistema, si ripercuotono direttamente sulla nostra salute.

Infatti i pesci scambiano la plastica per plancton (il loro cibo) e si avvelenano prima di raggiungere la nostra tavola.
Una volta in mare la shopper di normale plastica impiega quasi un secolo a decomporsi.
Mentre una shopper compostabile impiega solo 100 giorni.

La normativa sulle shopper e sacchetti biodegradabili e compostabilie obbiettivo sostenibilità 2020

La legge che entrerà in vigore dal primo gennaio renderà obbligatorio per i commercianti munirsi di sacchetti compostabili per la vendita di frutta e verdura sfusa, per i prodotti da forno e da gastronomia, per la carne e il pesce.
I commercianti si devono quindi adeguare per tempo altrimenti rischiano di andare incontro a multe dai 2.500 € ai 100.000 €.

Ma quanto costano le shopper compostabili?

Iniziamo dicendo che non è ancora chiaro se il costo della shopper dovrà essere a carico esclusivamente del cliente o se potrà essere diviso con il commerciante.

Per quanto riguarda i costi del singolo sacchetto il presidente di Assobioplastiche Marco Versari ha dichiarato, in una intervista su Repubblica, che il costo dovrebbe essere tra i 2 e i 5 cent per le shopper da ortofrutta.
L’incidenza di tali costi su una spesa media dovrebbe essere tra i 10 e i 20 cent.

Almeno nei primi mesi per i clienti sarà obbligatorio prestare attenzione al costo dei sacchetti così da difendersi da eventuali speculazioni.

Si tratta di un piccolo cambiamento nella vita di tutti i giorni ma che sarà sicuramente di grande portata, infatti il 59% di italiani dichiara che il costo di 2 cent € a sacchetto sia del tutto accettabile (fonte Ipsos Public Affairs).

Il sacchetto del futuro non è solo compostabile ma anche personalizzato

Cosa succederà concretamente nelle nostre case e nei negozi?
Dal punto di vista dei clienti ci troveremo in casa molti più sacchetti compostabili che potremmo riutilizzare per la raccolta dei rifiuti umidi.

Un’idea è usare i singoli sacchetti per gli avanzi di ogni pasto o per i pranzi ad asporto e le merende dei figli, rendendo così la raccolta dell’umido molto più comoda.

Per i commercianti invece la shopper compostabile può diventare un ottimo veicolo del proprio brand, anche per i piccoli negozi.

Con le moderne tecnologie, infatti, è possibile avere le proprie buste personalizzate anche per piccole quantità.

Contattateci per maggiori informazioni sulla personalizzazione delle shopper o visitate il nostro shop per acquistare subito le shopper compostabili standard (UNI EN 13432).

×
Ciao :-) siamo aperti e ti rispondiamo velocemente dalle 09,00 alle 19,00 dal lunedì al venerdì mentre sarai ricontatto quando i nostri uffici sono chiusi. Ora, possiamo aiutarti in qualche modo?
Carrello della spesa